PROGRAMMA GOL

Al via in Emilia-Romagna il programma per la garanzia di occupabilità dei lavoratori (Gol). 


Varato nei mesi scorsi dalla Giunta regionale guidata dal presidente Stefano Bonaccini e approvato dall’Assemblea legislativa, la Regione ha pubblicato il primo avviso per individuare i soggetti accreditati per l'erogazione delle prestazioni per il lavoro ai destinatari della misura.


l Programma realizza una delle ‘missioni’ del PNRR, quella che prevede la riforma delle politiche attive del lavoro, ed è finanziato con 4,4 miliardi di euro, oltre ai 500 milioni di euro a valere su REACT-EU.


Cosa offre Gol

L’attuazione del Programma permetterà un accesso universalistico delle persone in cerca di occupazione a percorsi personalizzati, articolati in misure orientative, formative e di accompagnamento al lavoro e di essere supportate da un tutor. In regione le persone beneficiarie nella prima fase di attuazione delle misure saranno oltre 38mila.


In Emilia-Romagna il Piano attuativo Gol si inserisce in una visione strategica e unitaria della programmazione dei Fondi europei, nazionali e regionali che ha come riferimento il Patto per il Lavoro e per il Clima e permetterà di consolidare un sistema di politiche attive del lavoro fondate sulla collaborazione tra i Centri per l’impiego e i soggetti privati accreditati nelle logiche della Rete attiva per il lavoro. Si accederà al programma sottoscrivendo un Patto di servizio presso i Centri per l’impiego regionali dell’Agenzia regionale per il lavoro.


Valorizza la specializzazione degli organismi accreditati alla formazione chiamati e garantire un’offerta formativa che risponde alle specificità del sistema produttivo e dei servizi regionale, che permetta in esito la spendibilità dei risultati attesi adeguatamente formalizzati e/o certificati, che contemperi la domanda di competenze tecnico professionali e la necessità di formare competenze di base e trasversali e competenze digitali.


Si fonda sulle logiche della Rete attiva per il lavoro e trova nell’agenzia di comunità il soggetto istituzionale a garanzia della parità di accesso ai servizi.


Ecipar Piacenza è un soggetto accreditato ed ha previsto un esperto ad hoc che si occuperà tutte le settimane di questo nuovo servizio. 


Richiedi informazioni

SI NO